lunedì, Aprile 22, 2024
spot_img
HomeNewsSanremo2025: Claudio Cecchetto dice sì al dopo Amadeus

Sanremo2025: Claudio Cecchetto dice sì al dopo Amadeus

Il primo a dire sì al DopoAmadeus è Claudio Cecchetto. C’è un fuggi fuggi generale intorno alla raccolta del testimone lasciato da Amadeus. Paolo Bonolis ha già detto di no, così come Carlo Conti. Nelle ultime ore è arrivato anche il “no grazie” di Laura Pausini. Lo avevamo detto in tempi non sospetti che era il nome indiziato per la direzione artistica del posto “amarello”, ed ora sembra che la notizia diventi più che una supposizione. Perché alla luce di questo nuovo grandissimo successo solo una personalità solida e sicura, che può vantare molti amici nel mondo della radio e della tv e che non avrebbe paura di rischiare. Claudio Cecchetto potrebbe portare sul palco nomi forti come Jovanotti e gli 883, potrebbe fare un’apertura collegandosi con Amadeus e Fiorello e potrebbe contare sullo stesso ritmo che ha reso questi ultimi festival vincenti: quello di chi ha fatto radio e tv come gavetta!

Claudio Cecchetto Pigmalione o Uomo solo al comando?

Potrebbe essere il Pigmalione di talenti ancora giovani per la condizione di uno show potente e poderoso come quello dell’Ariston (vedi alla voce Cattelan e De Martino) e potrebbe stare dietro le quinte a sostenere la conduzione di due donne autorevoli e di grande peso specifico come si era detto per Paola Cortellesi e Laura Pausini, che sembra si siano tirate fuori dalla corsa! Tutti sono della stessa opinione quando si parla del Dopo Amadeus: troppo difficile confermare quei numeri o, ancora peggio, rischiare di sconfessare un successo clamoroso come quello che ha fatto segnare picchi di oltre il 70% di share per questa finale del Festival. Allora serve un nome di garanzia, che possa contare su un fiuto per il talento, che conosca la grammatica della radio e della televisione a menadito! Un nome su tutti potrebbe essere quello del 2025 all’Ariston: Claudio Cecchetto! A chi possiamo chiedere qual è la differenza che potrebbe portare la presenza di Cecchetto in Riviera?

Dino Vitola, nome di peso della storia della discografia italiana e manager del talent scout più famoso d’Italia! Perché, abbiamo chiesto lui, Claudio Cecchetto sarebbe il nome giusto per Sanremo 2025?

per bissare il successo di amadeus ci vuole un  nome coraggioso, con i giusti contatti nel mondo della discografia e della radio. Si rischia di AFFIDARE questo festival di grande successo a qualcuno che ha dimestichezza con la tv, con il pubblico televisivo, ma che non sa Intercettare i gusti dei direttori artistici delle radio e dei giovani

Perché Claudio Cecchetto è giusto per questo?

 

avete osservato il successo degli artisti che ha lanciato in questi anni e che clamoroso successo hanno avuto negli stadi la scorsa estate alcuni di questi? Questo è solo un dato tra quelli che dimostrano come claudio cecchetto sia un ponte perfetto tra i successi degli anni ‘80 e ‘90 e il presente della musica. Ricordiamoci che oggi amadeus è un guru per il mondo della musica e per sanremo, ma 5 anni fa è stato una scommessa della rai. La sua fortuna è stata mettere a frutto quello che ha imparato negli anni del festivalbar e della radio, e indovinate che gli era accanto in quegli anni? Esatto, proprio cecchetto!

Lo vedrebbe bene in tutte e due le vesti? Conduttore e Direttore Artistico?

secondo me sarebbe perfetto come direttore artistico con qualche incursione aul palco. Si potrebbe concentrare tutto l’anno Su Questo lavoro e anche nella  scelta del conduttore. Sono sicuro che ci consegnerebbe moltissimi talenti musicali, di futuri CONDUTTORI e co-conduttori

Quali sono le novità che potrebbe portare?

Potrebbe portare un premio speciale per i discografici e gli adetti ai lavori, che non sono mai saliti sul palco dell’ariston. Abbiamo visto quest’anno l’importanza della categoria con la vittoria di angelina mango, ACCOMPAGNATa da marta doná, che vinceva il suo secondo sanremo consecutivo come manager! Sarebbe una mossa “politica” IMPORTANTE per l’industria televisiva e musicale e che nessuno come lui saprebbe gestire

Serena Basciani
Serena Basciani
Classe '83, romana, i miei primi amori sono stati Dante Alighieri e Giovanni Falcone. Ho studiato lettere e sono appassionata di linguaggi dei mass media. Adoro analizzare i dati di ascolti tv e sono follemente innamorata del Festival di Sanremo, da sempre. La parte che preferisco di questo lavoro è quella che mi porta a conoscere le persone, in tutte le loro sfaccettature, per questo mi piace tantissimo fare interviste. In età adulta ho sviluppato una sfrenata passione per Carl Gustav Jung. Descrivermi in 3 parole? “Mangio Scrivo Amo” … al 100%!
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments