venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_img
HomeTieni D'OcchioDa non perdere, dal 14 Febbraio al 6 aprile promosso da Roma...

Da non perdere, dal 14 Febbraio al 6 aprile promosso da Roma Capitale arriva “Roma Scena Aperta”

Dal 14 Febbraio al 26 Aprile, prenderà vita un laboratorio per amanti di teatro, Cinema e Musica che coinvolgerà molte personalità, il tutto promosso da Roma Capitale che si svolgerà presso il Teatro di Villa Lazzaroni.

Teatro di Villa Lazzaroni ospiterà “Roma Scena Aperta”

roma

In occasione dell’Avviso Pubblico “Raccolta di Proposte progettuali per la realizzazione di
eventi, manifestazioni, iniziative e progetti di interesse per l’Amministrazione capitolina di
rilevanza cittadina” promosso da Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto
Cultura, Fondamenta Teatro e Teatri presenta ROMA SCENA APERTA culture, visioni, forme d’arte. Dal 14 febbraio al 26 aprile 2024, presso il Teatro di Villa Lazzaroni, presidio culturale e Teatro di Comunità del Municipio Roma VII, si svilupperà un ciclo di Conversazioni di scena, drammatizzazioni, proiezioni, lezioni/spettacolo, mise en espace e sguardi sulle visioni di Roma e i suoi artisti, sul Teatro, sul Cinema e sulla Musica e sui loro protagonisti, su temi e personalità.

Teatro di Villa Lazzaroni: Sperimentazione di percorsi innovativi

Un itinerario fatto di racconti, testimonianze, immagini, filmati per ricostruire i percorsi segreti, le innovazioni compositive, la sperimentazione controcorrente nella tradizione europea dell’arte dell’Attore, della regia, della drammaturgia, del cinema, della musica. Un laboratorio permanente concepito per sperimentare percorsi innovativi di divulgazione dei saperi, aprire officine alternative per l’ideazione artistica e culturale e condividere le significative occasioni formative e ricreative che le relazioni urbane possono produrre.

La Programmazione

programma

Incontri aperti alla curiosità di un pubblico attento al lavoro della scena, alle sue forme, al suo valore d’arte, ai territori romani che ha interessato. Molte saranno le personalità coinvolte: il Direttore Artistico del Teatro di Villa Lazzaroni Giancarlo Sammartano, Massimo Wertmüller, Pippo Di Marca, Nicola Fano, Ernesto Bassignano, Amedeo Fago, Lia Francesca Morandini, Francesco Sala, Mariano Rigillo, Daniele Costantini, Rosario Galli, Giuseppe Manfridi.

Giancarlo Sammartano: Federico Fellini. Roma, e poi ancora Roma.

scenaIl giovanissimo Federico Fellini, pochi mesi dopo il suo arrivo a Roma, nell’aprile 1939, esordisce sul “Marc’Aurelio”, la principale rivista satirica italiana, come disegnatore satirico, ideatore di numerose rubriche, vignette, e delle celebri Storielle di Federico, strisce che raccontano la sua esperienza romana. Comincia poi a scrivere copioni, sceneggiature e gag per gli spettacoli dal vivo di Aldo Fabrizi, nell’ambito di un’amicizia consolidata prima dell’esordio nel mondo dello spettacolo. Il mondo e Roma sono per Fellini un immenso palcoscenico. È la spettacolarizzazione della realtà della città eterna deformata dal ricordo e dall’immaginario dell’autore, dalla sua compassionevole empatia per la variegata schiera di attori, ballerini e soubrette, guitti, comici maldestri, acrobati, attempati artisti di varietà, figuranti e caratteristi, giullari e saltimbanchi, in film come Lo sceicco bianco, La Strada, La dolce vita, I Clowns, Roma, Prova d’Orchestra, Ginger e Fred.

Massimo Wertmüller: Roma e i suoi attori. Una città incarnata

Che Roma sia probabilmente una delle più prolifiche fabbriche di cinema del mondo è fuor di dubbio. L’accostamento della Capitale alla settima Arte è dovuto alla fama che Cinecittà a partire dagli anni ‘30 ha raggiunto, diventando il simbolo dell’industria cinematografica italiana. Alcuni dei grandi interpreti del cinema, da Alberto Sordi ad Anna Magnani, devono i loro natali proprio a Roma e provengono dalle tavole del teatro. Hanno frequentato tutti i generi di spettacolo, dalla rivista al teatro di prosa, prima di assurgere alla fama e al successo di pubblico e critica. Veri e propri simboli di Roma e della romanità.

Per tutto il resto, non ci resta che attendere!!

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments